Related »

Alle prese con gli esami

on giugno 19 | in Informatica, Insegnamento | by | with No Comments

Come ogni anno (degli ultimi in particolare, con l’avvento delle nuove procedure telematiche), alle prese con gli esami di stato. Alle “prese” in senso materiale direi perché è tutto un’attaccare cavi a pc e stampanti, controllare il loro funzionamento e le connessioni in rete prima del fatidico scarico del Plico Telematico e dell’ingresso nei software gestionali.

Il giorno prima, come sempre accade, è tutto pronto, tutto controllato, in ordine e aggiornato ma il giorno dell’esame comincia l’avventura e la tecnologia  improvvisamente decide di giocare di fantasia e di cambiare le regole del gioco.

Ed allora è tutto un correre a cambiar prese, pc, stampanti, connessioni perché questa o quella cosa non funziona a dovere, c’è l’ansia di doversi sbrigare, fornire le chiavi di accesso alla risoluzione immediata di tutte le problematiche, che di per sè sono piccole ma che nella urgenza diventano gigantesche, come Word o Excel che improvvisamente decidono di smettere di funzionare proprio quella mattina (eppure era stato controllato tutto meticolosamente), il server che non risponde (sarà colpa della pioggia??), Pc che si ricordano che devono aggiornarsi proprio mentre urge utilizzarli, siti che vanno in crash dopo essere stati a lungo testati.

E la fortuna è avere qualche esperto informatico pronto all’uso che ci aiuti a districarci nell’imprevedibilità informatica. Sì, perché a mio avviso la tecnologia nella scuola necessità di figure di riferimento specializzate che con la loro esperienza interpretano e risolvono problemi di varia natura che possono passare anche per l’incaponimento di un docente a scrivere una password minuscola laddove era chiaramente indicata come maiuscola!  😉

I problemi della tecnologia nella scuola richiedono, a mio avviso, una attenta riflessione sui pro e contro sull’utilizzo della stessa, soprattutto in relazione al livello di comprensione, non solo delle procedure, ma anche del linguaggio specifico da interpretare ogni volta e per il quale trovare la giusta e pronta risposta.

In un mondo che spinge verso  l’ipertecnologia, in una scuola che si proietta in mondi dove registri elettronici, lavagne interattive, tablet, web 2.0 ecc.. la faranno da padrona, occorre prepararsi, aggiornarsi, predisporsi ad imparare nuove metodologie, vincendo la classica resistenza di chi questo mondo lo usa seppur rifiutandolo concettualmente. Anche perché, in questo caso, sono convinta che la tecnologia diventi un ostacolo al flusso di lavoro oltre che una fonte di stress.

Siamo in mezzo ad una tempesta e abbiamo solo un piccolo ombrellino per ripararci.

Quanti di voi docenti hanno voglia di rimettersi in gioco? Come affrontate questa rivoluzione tecnologica nella scuola? Ha senso, oggi, per voi parlare di Scuola 3.0? Affronteremo questi argomenti nei prossimi articoli e vorremmo avere la vostra opinione a riguardo.

Buoni esami a tutti, di qualsiasi genere siano!! 😉

Pin It

Related Posts

Comments are closed.

« »

Siteground

Web Hosting

ADS

TAGS

Informatica

Find us on Facebook

ADS

Cerca nel sito

Categorie

Tips & Tricks

Calendario mensile articoli

febbraio: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  

Twitter

Scroll to top